APERTURA STRAORDINARIA DEL CANTIERE DI RESTAURO DEL SOFFITTO LIGNEO E DEL FREGIO DIPINTO - Sala delle Fatiche di Ercole, Palazzo di Venezia

Palazzo di Venezia

3 settembre / 17 settembre / 8 ottobre 2016 - apertura straordinaria

 

                              Polo Musale Lazio                                                    Fondazione Toti

Affreschi parete con Ercole e Anteo

Nelle giornate di sabato 3 settembre, 17 settembre e 8 ottobre 2016, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, sarà possibile visitare straordinariamente il cantiere di restauro della Sala delle Fatiche di Ercole, ammirando da vicino il soffitto ligneo e il fregio dipinto che decorano una delle sale più interessanti del Palazzo.

Il restauro della Sala nel Palazzo di Venezia è stato finanziato dalla Fondazione Silvano Toti attraverso una donazione liberale ed ha la direzione scientifica del Polo Museale del Lazio, istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La Sala delle Fatiche di Ercole è collocata al piano nobile dell’edificio, all’estremità dell’appartamento di Pietro Barbo; era ufficialmente destinata alla custodia dei paramenti sacri del Pontefice e perciò detta anche Sala dei Paramenti. Il nome odierno si deve al fregio a fresco che decora la parte alta delle sue pareti e che appunto illustra, intervallate da quattro fontane con amorini, in otto riquadri, alcune delle dodici mitiche fatiche, vale a dire Ercole e il leone Nemeo, Ercole e Anteo, Ercole e i buoi di Gerione, Ercole e Gerione, Ercole e il drago Ladone, Ercole e la cerva di Cerinea, Ercole e gli uccelli di Stinfalo ed infine Ercole e il centauro Nesso.

Il ciclo delle Fatiche di Ercole ha una rimarchevole importanza sotto il profilo storico e artistico, che va oltre la sua pur indiscutibile qualità. Esso fu dipinto da un artista ancora anonimo, probabilmente di origine settentrionale. In passato, più di uno studioso ha voluto collegarlo in via diretta o almeno indiretta ad Andrea Mantegna; altri invece hanno pensato a un miniatore della corte pontificia.

L’accesso al cantiere è libero e gratuito fino a esaurimento posti.
Le visite potranno essere prenotate dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 ai seguenti recapiti telefonici: 06/69994284-283-215.

Aperture e visite al cantiere:
sabato 3 settembre, ore 10.00 - 13.00
sabato 17 settembre, ore 10.00 – 13.00
sabato 8 ottobre, ore 10.00 – 13.00

Ufficio Stampa Novella Mirri e Maria Bonmassar
+39 3346516702 - +39 335490311
ufficiostampamirribonmassar@gmail.com

Polo Museale del Lazio
Ufficio stampa e comunicazione
Tel. 06 69994347 - 289 - 204
pm-laz.ufficiostampa@beniculturali.it

 

Documenti da scaricare