Foto del Fondo Hermanin dall'Archivio Fotografico di Palazzo Venezia, in esposizione a Palazzo Poli per la mostra "Alfabeto Fotografico Romano"

-

16 maggio 2017 - mostra

Veduta del Palazzo di Venezia e del Palazzetto nella posizione originaria

Il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, partecipa alla mostra "Alfabeto fotografico romano. Collezioni e archivi fotografici di istituzioni culturali in Roma" con ľesposizione di nove fotografie storiche tratte dal Fondo Hermanin, custodito nell'Archivio Fotografico di Palazzo Venezia, diretto da Lia Di Giacomo. La mostra, che si inaugurerà il 16 maggio alle 16.30 all'Istituto centrale per la grafica di Palazzo Poli, sarà visitabile fino al 2 luglio 2017.

La scelta di esporre un gruppo di foto proveniente da un unico fondo è motivata dalla volontà di valorizzare questo patrimonio fotografico storico, ancora poco conosciuto, che deve il nome allo stretto legame con Federico Hermanin (Bari, 1868 – Roma, 1953), Soprintendente alle Gallerie e ai Musei del Lazio e degli Abruzzi dal 1913 al 1938 e direttore del Museo di Palazzo Venezia dal 1916. Il Fondo Hermanin, databile tra la fine dell’Ottocento e il 1960 circa, è di grande importanza per la storia del Palazzo di Venezia, perché conserva fotografie che documentano l’aspetto del complesso prima dello spostamento del Palazzetto, dovuto alla costruzione del Vittoriano, immagini degli allestimenti delle sale del Museo, curati dallo stesso Hermanin, la campagna fotografica dei lavori di costruzione della “Scala Nova”, lo scalone monumentale in stile rinascimentale voluto negli anni Venti del Novecento per adeguare il Palazzo alla destinazione di sede del governo fascista. Non mancano immagini uniche e preziose, come i modelli preparatori dello Scalone e gli splendidi bozzetti dei capitelli, ora perduti.