Conversazione con Michele De Lucchi

Museo Nazionale di Palazzo Venezia - ArtCity2017

Ore 21.00, 2017 - Artcity

Art City -- Michele de Lucchi

lunedì 4 settembre ore 21.00
Roma, Giardini di Palazzo Venezia

Lunedì 4 settembre, alle ore 21, nel giardino di Palazzo Venezia, per la seconda edizione de “Il Giardino Ritrovato”, si terrà il quarto appuntamento del ciclo di conversazioni sull’architettura “Il nuovo nell’antico” che vedrà come relatore della serata, intitolata “Adiacente possibile”, l’architetto Michele De Lucchi.

Michele De Lucchi

Laureatosi a Firenze, dove diventa assistente al corso di Progettazione tenuto da Adolfo Natalini, entra in contatto con l’architettura radicale fiorentina e, ispirandosi a quei principi, fonda il gruppo Cavart. A Milano, nel 1979 incontra Ettore Sottsass ed entra in contatto coi gruppi Memphis, CentroKappa e Alchimia. Numerosi i premi e i riconoscimenti: il Compasso d’oro (1989, 1991, 1994), il Premio SMAU (1990, 1994, 1995, 1996), l’Office design EMU (1991), il Design plus (1995) e il Design team of the year (1997).

Noto per aver disegnato la famosa lampada Tolomeo (prodotta da Artemide dal 1987), De Lucchi ha saputo far convivere le ideologie più sperimentali nel campo del design con committenze proveniente delle più importanti realtà aziendali, tanto italiane che straniere. Ha progettato, nel corso della sua lunga carriera, per marchi come Artemide, Vitra, Poltrona Frau, Unifor a Olivetti, Siemens, Philips e Compaq. Oltre al design, nel corso della sua carriera si interessa alla progettazione architettonica vantando tra i committenti imprese del calibro di Enel, Piaggio, Telcom Italia, Ferrovie dello Stato e UniCredit.

Ha inoltre curato numerosi allestimenti espositivi, per musei come la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino, il Castello Sforzesco e il Museo della Pietà Rodanini di Milano. Tra i numerosi progetti, vanno ricordati l’ Exhibition and graphic design of the Neues Museum (Museuminsel, Berlin, 2003-2009) e il Restauro della Manica Lunga (2005-2009). Quest’ultimo, commissionato per la Fondazione Giorgio Cini Onlus, si realizza negli spazi del famoso palazzo veneziano. È nel rispetto della vestigia che la storia ha lasciato che De Lucchi decide di operare, muovendosi con assoluta e lineare semplicità. La soluzione adottata, difatti, prevede di non intervenire sulle strutture murarie, e di risolvere i problemi impiantistici con criteri di economia e praticità. L’adiacenza architettonica diventa possibilità creativa, linguaggio, essenza dell’opera stessa.

 

 

INFO

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Nei giorni di spettacolo Palazzo Venezia sarà visitabile anche dalle 19.00 alle 23.30

Biglietti: intero 10€, ridotto 5€

Il biglietto del Museo comprende l’accesso allo spettacolo fino a esaurimento dei posti disponibili

Biglietto unico, consente la visita anche di Castel Sant’Angelo con validità 3 giorni: Intero 14€, ridotto 7€