Museo Facile. Nuovi apparati comunicativi del Museo dell’Abbazia di Montecassino - Sezione Arte Medievale

Abbazia di Montecassino, Museo

30 maggio 2019 - presentazione apparati comunicativi

Museo Facile. Nuovi apparati comunicativi del Museo dell’Abbazia di Montecassino – Sezione Arte Medievale

Una visita alla Sezione Arte Medievale del Museo dell’Abbazia di Montecassino, uno dei siti di competenza del Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli, sarà l’occasione, il 30 maggio 2019, per presentare per la prima volta al pubblico i nuovi apparati comunicativi realizzati dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale in collaborazione con il Polo Museale del Lazio - Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), l’Istituto Statale per Sordi e la Federazione Nazionale Pro Ciechi di Roma. Il sistema di comunicazione museale è stato progettato con il coordinamento scientifico di Ivana Bruno, Gianluca Lauta e Giulia Orofino, docenti dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e di Gabriella Musto, Direttrice del Monumento Nazionale dell’Abbazia di Montecassino, uno dei siti di competenza del Polo Museale del Lazio.

I nuovi apparati del museo seguono le linee guida di “Museo Facile”, un progetto pilota di comunicazione e accessibilità culturale, promosso dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, in sinergia con il MiBAC, l’Istituto Statale per Sordi, la Federazione Nazionale Pro Ciechi di Roma e il Centro Universitario Ricerca e Innovazione per gli studenti con disabilità (CUDARI) della stessa Università cassinate.

Il progetto mira alla creazione di un sistema di comunicazione integrata, dinamica e comprensibile da fasce di pubblico varie e diversificate, con attenzione anche alle persone con disabilità. Tale sistema ‒ coniugando strumenti tradizionali e nuove tecnologie ‒ prevede la progettazione e la realizzazione di supporti comunicativi e di contenuti multimediali improntati a principi di chiarezza, leggibilità, coerenza grafica e accessibilità.

La visita sarà ‘speciale’ e innovativa, perché totalmente all’insegna dell’accessibilità dei contenuti. Dopo i saluti dell’abate di Montecassino Dom Donato Ogliari, della Direttrice del Polo Museale del Lazio Edith Gabrielli, del magnifico Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale Giovanni Betta, del presidente del CUDARI Rosella Tomassoni, e del Commissario straordinario dell’Istituto Statale per Sordi Ivano Spano, ad introdurre il percorso saranno i coordinatori del progetto, Ivana Bruno e Giulia Orofino. Aldo Grassini, presidente e direttore del Museo Tattile Statale Omero, guiderà nell’esplorazione tattile delle opere, e Francesca Pallotta, storica dell’arte sorda, illustrerà il museo in Lingua dei Segni Italiana ai visitatori sordi, mentre un’interprete tradurrà alle persone udenti.

L’evento è promosso da SCIRE-Delega per la diffusione della cultura e della conoscenza dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale, dal CUDARI (Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca e Innovazione) e dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dello stesso Ateneo, in collaborazione con l’Abbazia di Montecassino, il Polo Museale del Lazio (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), l’Istituto Statale per Sordi di Roma (Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca Scientifica) e il Museo Tattile Statale Omero.


Coordinamento scientifico
Ivana Bruno, Giulia Orofino Dipartimento di Lettere e Filosofia, UNICAS

Coordinamento organizzativo
Edmondo Colella, Anna Mariani, SCIRE, UNICAS - Filomena Valente, Dipartimento di Lettere e Filosofia, UNICAS - Luca Bianchi, Istituto Statale per Sordi, MIUR, Roma

Documenti da scaricare