Educare al patrimonio storico artistico: riflessioni e esperienze

10/04/2015

Università di Roma Sapienza. Dipartimento Storia dell'Arte e Spettacolo

Educare al patrimonio storico artistico. Riflessioni e esperienze

Educare al patrimonio storico artistico: riflessioni e esperienze. Questo il tema del Convegno promosso dall’Università di Roma Sapienza, Dipartimento Storia dell’Arte e Spettacolo, nella giornata di lunedì 13 aprile, per la cura di Lida Branchesi e Valter Curzi.


Ne parleranno Nicoletta Cardano per la Sovraintendenza capitolina, Maria Serlupi Crescenzi per i Musei Vaticani, Laura Scarlata per Palaexpo, Sofia Bilotta per MAXXI, Martina De Luca per GNAM, Antonella Muzi per Università Roma Sapienza, Francesco Cochetti per Coopculture. 

Il Convegno raccoglie le riflessioni e le esperienze delle realtà romane in prima linea sul tema della didattica museale. Al Mar – unica istituzione al di fuori della Capitale – il compito di portare il proprio contributo tracciando le attività di un museo che qualifica il tessuto della grande provincia italiana per il dialogo permanente fra centro e periferia, fra territorio e capitale.

A portare le riflessioni del Mar saranno Alberta Fabbri, che interviene sugli aspetti identitari del Museo con un contributo dal titolo «Dalla Galleria di impianto napoleonico al museo territoriale. Il caso del Mar», e Filippo Farneti, chiamato a portare l’attività condotta sul campo nell’ambito del Progetto Europeo Open Museums, con intervento dal titolo «Il Museo conquistato dai bambini. Un’esperienza di didattica museale» a significare il ruolo scambievole nell’interazione tra la proposta museale e l’apporto creativo dei bambini. 

"Il caso ravennate - fanno sapere dal MAR - ha raccolto, infatti, particolari apprezzamenti per la capacità di “traduzione” del paradigma scientifico attraverso la progettazione di esperienze di approfondimento cognitivo basato sull’attivazione della funzione creativa e sul coinvolgimento motivazionale".

L’iniziativa si inserisce in un quadro di rapporti interistituzionali che datano dal 2008, in occasione della mostra ravennate in omaggio a Corrado Ricci, e si consolidano con l’ultima uscita di «Pagine del Mar», dedicata agli Exempla Virtutis, che ospita, tra gli altri, una articolata riflessione di Valter Curzi sul movente britannico nel rinnovato interesse intorno agli Uomini illustri nel corso del XVIII secolo.

vai alla GALLERIA FOTOGRAFICA