Il giardino ritrovato, 1 agosto 2016 - Balletto di Roma, PARADOX

Lo spettacolo è un'indagine di due autori sul concetto di genere. Due sguardi distanti per colori e prospettive, accomunati dall’universale strumento di comunicazione del balletto e rappresentati attraverso le abilità tecniche e interpretative dell’ensemble del Balletto di Roma. I protagonisti sono stati il coreografo di origine israeliana Itamar Serussi Sahar - già danzatore per Batsheva Dance Company e resident coreographer di Scapino Ballet - e Paolo Mangiola, autore per Royal Ballet e Wayne McGregor | Random Dance nonché coreografo associato del Balletto di Roma. Provenienti da percorsi formativi differenti, Serussi e Mangiola hanno scelto di esplorare i toni, gli umori, le storie e gli esiti di un universo diviso in due, calando gli interpreti nell’ideale stato di separazione dei generi.