Direttore

Maria Giuseppina Di Monte


Dott.ssa Maria Giuseppina Di Monte mariagiuseppina.dimonte@beniculturali.it

Laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Roma “La Sapienza” , ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Basilea. Si occupa di teoria dell’arte, museologia, storia dell’arte del XX e XXI secolo e Visual Studies.  Ha curato e tradotto l’edizione  Meret Oppenheim. Sogni-Appunti 1923-1985 (2002), le raccolte di saggi di teoria dell’arte e museologia fra cui Museo tra passato e presente (2008); Meyer Schapiro e i metodi della storia dell’arte (2010), L’immagine che siamo. Ritratto e soggettività nell’estetica contemporanea (2014), Gesicht und Identität (2015).
È autrice delle monografie: Ellsworth Kelly. La forma e il contenuto (2010), Meret Oppenheim. Idee, sperimentazioni, visioni (2011) e Museo in azione. Idee, riflessioni, proposte (2012). Fra i più recenti contributi in catalogo si segnalano Marcel Duchamp, le cose, lo sguardo e il feticismo (2013) e Immagini del desiderio. Olympia come prototipo (2014). È curatrice di mostre: fra le più recenti si segnalano: Ennio Tamburi Semplice Complesso (2012), Sean Scully Change and Horizontal (2013), Claudia Peill/Kaisu Koivisto Intersezioni (2014), Carte antiche: Opere e Libri e Bengt Kristenson Vibrazioni dal nord al sud (2015).
È docente nel Master in “Teoria e tecnica della comunicazione estetica e museale” dell’Università di Tor Vergata e insegna Storia e teorie dell’arte contemporanea all’Università di Roma “La Sapienza”.  È Research Fellow alla British School at Rome, co-direttore del Visual Studies Rome Network e co-responsabile della collana Visual Studies (Carocci, Roma) e della sezione Babele della rivista Belle Arti 131 (GNAM).